13 novembre 2009

Ieri ero vento (me myself and I)

Camilla - Zelda was a writer

Daily thoughts

Ho scoperto di non essere sposata con Orson Welles da qualche anno e la cosa mi ha lasciato alquanto male: pensavo che ci fosse un accordo tra di noi, certo segreto, ma del tutto tangibile. Bastava saperlo e avrei fatto la corte a qualche altro regista defunto: sono laureata in cinema, non mi sarebbe mancata l’iniziativa…

orson-eye

Adoro i bar illuminati dal cielo, specie se mi regalano un cappuccino fumante e un tavolo nei pressi della vetrata.

Portatemi al mercato e mi renderete felice: ci sono stati sabati della mia vita che senza mercato sarebbero stati infiniti lunedì.

P08-11-08_13.14

P08-11-08_13.15

Scrivo ovunque, a volte innamorata del senso, altre del tratto. Annuso i libri e stimo le librerie, spesso qualche parola mi rimane impigliata tra i capelli, tra la mente e il fiocco, diventando il punto di riferimento principe dei miei discorsi (una volta ho utilizzato “abito mentale” per circa quindici giorni).

P07-11-08_21.52[2]

Mio padre diceva che sono araba di occhi e zingara di pensieri e in un passato di certo prossimo devo essere sicuramente stata vento.

Sarò stata tempesta e risacca, in una specialissima e segreta intercapedine tra cielo e terra.

Technorati Tag: ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *