20 maggio 2011

Ultimo venerdì dei 33: una regina in ritardo, io

Camilla - Zelda was a writer

Daily thoughts

Sono in colpevole ritardo su tantissime cose di cuore, nel mio ultimo squarcio di trentatrennità (per la cronaca, ci ho messo dieci minuti a scrivere questa parola…). Nel qui presente ultimo venerdì dei 33, prometto solennemente – prima di tutto a me stessa – di recuperare con presenza tutte le mancanze dell’ultimo periodo.

La cosa che l’anno in chiusura mi ha insegnato è che c’è una saggia naturalezza del vero sentimento, una sorta di equilibrio intelligente e puntuale tra le mancanze, il bene vero e i piccoli scorni del quotidiano. Esco dal mio parlare criptico per dirvi che ho finalmente imparato che chi ti ama non ti pretende. Chi ti ama, ti ha.
Dopo anni di fatiche inenarrabili per arrivare a tutti, per piacere a tutti, per non contrariare nessuno, inizio a godere di un piccolo e vero circolo di amicizie presenti e lungimiranti. Che non pretendono, che sciolgono i tuoi nodi, invece d’imbrigliarti. C’è voluto tanto tempo e innumerevoli sono state le porte che mi sono data in faccia da sola (sì, tutto da sola: a volte non c’è bisogno di un grande aiuto per complicarsi la vita e procurarsi un male profondo e intermittente).

Eccoci qui, Amici. Si cresce!
Fino a ieri l’under 21 di una qualsiasi squadra sportiva sarebbe potuta uscire con me a mangiare la pizza, ché tanto si era coetanei. Con il procedere del tempo, inizio ad essere per loro una zia… tra qualche anno un’ipotetica madre.
Madre di tutta l’under 21 di lancio del giavellotto… ahahahahhaahhahaha! (scusate, era per stemperare).
Sapete qual è la cosa pazzesca?! Che va bene così. Niente Under 21.
Il tempo passa e tu sei piacevolmente fatalista. Sei in attesa, con qualche dubbio, certo, ma con la piena accettazione dei rivolgimenti, delle sorprese. Sei pronto. Accogli a braccia spalancate, tieni i piedi ben saldi al terreno. Non custodisci niente per quando sarai. Via, tutto fuori, adesso è l’istante: sei nell’esatto momento in cui “sei”.
Se me l’avessero detto a diciott’anni non ci avrei creduto, ora capisco. Ora è bellissimo.

Comunque, tornando a bomba, vi dirò che stanotte ho sognato di trovarmi in guerra (e l’espressione “tornando a bomba” non fu mai tanto azzeccata). Sarà anche per questa sensazione mattutina di disagio che il pensiero del bellissimo pomeriggio passato con Cecilia – la mia amica superbella e galvanizzante, indiscussa regina del vintage a Milano (parlavo del suo negozio qui) – mi è parso dolce come una susina, irrinunciabile e rimandato oltre misura. Avete presente il gusto del primo biscotto dopo la dieta? Ecco il gusto è quello.

I regali ricevuti ieri sono tantissimi. Una giornata calda che strizza l’occhio all’estate, una pausa pranzo con un’amica di presenza e anima (ti adoro, cara Ceci!!), un doppio regalo vintage stratosferico (a breve foto “indossate”), la sensazione di sentirmi libera e propositiva e pure un messaggio serale che mi ha fatto ben sperare per certe questioni di carta e parole.
Amici, sempre che siate d’accordo, io questa fortuna qui me la porterei anche nei 34!

Torno: ho un sacco di cose da raccontarvi!
Vi lascio con due foto del nuovo negozio sotto casa mia: un fantastico luogo polveroso zeppo di misteriose tracce del passato (si legga rigattiere)… non vedo l’ora di andare a curiosare per benino!

xoxo

9 pensieri su “Ultimo venerdì dei 33: una regina in ritardo, io

  1. pa

    auguri! da una neo-33enne…

    “Non custodisci niente per quando sarai. Via, tutto fuori, adesso è l’istante: sei nell’esatto momento in cui “sei”.
    Se me l’avessero detto a diciott’anni non ci avrei creduto, ora capisco. Ora è bellissimo.!”

    sei ILLUMINANTE, con questa frase.

    la posso mettere nel mio blog? ora la metto.

    Replica
    1. Zelda was a writer Autore articolo

      via, tutto fuori, metti metti ;)
      <3 ciao pa! mancano ancora un ultimo sabato, un'ultima domenica e un ultimo lunedì e poi festa vera <3
      corro a fare la seconda colazione! ma prima: mille baci!!

      Replica
  2. V.

    Concordo con Pa: decisamente illuminante! Frase da rileggere ad ogni compleanno per coccolarsi la saggezza acquisita con il tempo. Ebbene sì, si cresce..
    Buon non compleanno..e che la Zelda-fortuna ti perseguiti anche oltre i 34 :)

    Replica
  3. pa

    ciao cami!
    oggi ho 33 anni da ben una settimana!
    per ora i 33 mi hanno donato: la consapevolezza di saper cucinare una torta clafoutis; un bel raffreddore gigante; una milano finalmente assolata; ieri ho preparato con le mie mani un deodorante all’arancia!; la voglia di assaporarmi tutto con più intensità. non poco, eh?

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *