zelda facebook zelda pinterest zelda twitter zelda instagram zelda RSS
28 agosto 2011

Non c’entrava la ragione, ma il sogno (cit.)

In quest’ultimo scorcio di vacanza sono immersa – occhi, cuore e sospiri – nella lettura de I cani e i lupi di Irène Némirovsky (Adelphi), un libro che vi consiglio con la piena convinzione di fare un grande regalo alle vostre letture.

Il personaggio di Ada mi ha letteralmente sconquassato le budella (scusate il francesismo), e credo che questo stupore dipenda da un magico senso di immedesimazione nei suoi pensieri, nel suo mondo parallelo di fantasticherie color pastello.

Ne parlerò di certo al mio ritorno, ora non riesco a concentrarmi come vorrei e poi, perché sia post vero, voglio finirlo interamente.

Per ora, solo questo:

«Ada» le disse «non bisogna desiderare con tanta forza».
«Non posso fare altrimenti, Madame».
«Occorre essere più distaccati. Porsi nei confronti della vita come un generoso creditore e non come un avido usuraio».
«Non posso fare altrimenti» ripeté Ada.

(…)

«Non è colpa mia. Dipende dal fatto che mi basta intravedere certi visi per non scordarli mai più, e lo stesso vale per certe case, per certe scene. Loro sono indifferenti o volubili perché non hanno memoria. Io, invece, non posso dimenticare. È una particolare maledizione: sono costretta a ricordarmi ogni tratto che, una volta, mi ha colpito, ogni parola che ho ascoltato, ogni istante di gioia o di pena. (…)»

(source)

Vi bacio, Amici belli, oggi a Rublolandia si festeggia Sant’Ermete: tantissime bancarelle, i fuochi d’artificio sul mare e l’inebriante sensazione di trascorrere una manciata di ore speciali. L’estate sta lasciando spazio alle agende zeppe di appuntamenti e di conti da saldare, ma oggi è un giorno che pretende di essere esclusivo e infinito. Vale per sé, come i piccoli momenti di felicità senza tempo.
Corro dal mio libro!
xoxo
♥♥♥

4 Commenti a “Non c’entrava la ragione, ma il sogno (cit.)”

  1. chiara i. scrive:

    Vero, Ada è un personaggio che non si dimentica. Sapevo che ti sarebbe piaciuto. E Irène Némirovsky è ormai quasi un’amica per me. Gran scrittrice, gran donna.

  2. m. scrive:

    Letto anche questo (grazie sempre a te)
    Ma Harry, secondo te, come l’ha presa?
    L’ho letto tutto d’un fiato per capirlo ma non c’è traccia..(o almeno, io non l’ho trovata)
    m.

    • <3!!
      credo che Harry non l'abbia proprio presa :) la Nemirovsky è stata mirabile nel renderlo cane e non lupo. l'ha fatto lievemente, senza dire, accennando.
      io mi ci sarei arrovellata per notti e non ci sarei riuscita!
      mille baci, bella m.!!

news - zelda was a writer Farfalle in un Lazzaretto - Amazon

news - zelda was a writer
zelda is a writer - zelda was a writer My Words - Zelda was a writer Books - Zelda was a writer

projects - zelda was a writer WORLDS - Zelda was a writer ALIAS - Zelda was a writer 52 Weeks Project Things - Zelda was a writer Almeno tre cose - Zelda was a writer Les Cahiers du Bonheur


pic nic area - Zelda was a writer d.i.y. - Zelda was a writer a day with - Zelda was a writer GENTE CHE MI PIACE- Zelda was a writer
search
recent posts

Articoli recenti








WEBMASTER - Zelda was a writer
Infinity roll - Zelda was a writer
about me - Zelda was a writer email me
here I am - Zelda was a writer Bastian Contrari shop - Zelda was a writer Flickr - Zelda was a writer
never without - Zelda was a writer Gina Lagorio Orson Welles Walter Benjamin André Bazin Elsa Morante Italo Calvino Truman Capote Nicole Krauss Raymond Carver Camillo Sbarbaro Joan Didion
older posts - Zelda was a writer

Archivi

©all rights reserved - zelda was a writer
L’anno del pensiero magico di Joan Didion

L’anno del pensiero magico di Joan Didion

I quattro libri di lettura – Lev Tolstoj

I quattro libri di lettura – Lev Tolstoj

La Camera Chiara di Roland Barthes

La Camera Chiara di Roland Barthes

Antonio Tabucchi e i nodi dell’arazzo

Antonio Tabucchi e i nodi dell’arazzo

4 regole per chi ama scrivere

4 regole per chi ama scrivere