8 marzo 2012

La vita ultimamente: i brownies di Francesca

Camilla - Zelda was a writer

Daily thoughts

Buon giovedì a Tutti, Amici belli!
Quando un pensiero negativo s’impossessa degli ultimi tre neuroni rimasti (un secondo di silenzio per la loro condizione al limite dell’accettabile. ok, secondo finito, procediamo), la mia tattica difensiva si attesta su tre mosse vincenti:
1. cantare senza ritegno alcuno,
2. colorare fogli bianchi,
3. vestirmi di fiori.
Non per forza in quest’ordine.
Poiché ho la netta sensazione che i prossimi saranno mesi duri, vi avverto che sarò invasa di fiori, firmerò fogli bianchi e canterò come un usignolo scordato. Chiamatemi, se volete, CaNilla Pizzi.

Per fortuna, la vita ultimamente regala grandi motivi di ispirazione e lo fa con pochi e selezionati ingredienti. Bastano un sabato pomeriggio libero, il sole che regala un’ipotesi di primavera e qualche oggetto non propriamente al suo posto, per regalare sorrisi e ambizioni. La mia ambizione più grande? Beh, saper cucinare… non dico una Sacher, ma almeno un ovetto all’occhio di bue!
Grazie a Francesca di Love.Laugh.Eat. ora so cucinare il tacchino e i brownies.
Sul resto delle sue ricette sono ancora in altro mare, ma non dispero!

Confesso di avere deciso di seguire questa ricetta per la semplicità e per l’incipit della sua cuoca, che riporto prontamente:

Sì, sono un’intollerante.
Non sopporto i pregiudizi, l’ipocrisia, Barbara D’Urso,
il freddo, lavare le padelle, smacchiare i vestiti, alzarmi presto la mattina
e, ahimè, il lievito e il lattosio.

Ho deciso che un’intollerante così fantasiosa e sincera dovesse meritarsi tutti i miei tentativi che – udite udite – si sono risolti ad uno, vincente e godurioso.
Forza, dunque: tutti a cucinare i brownies di Francesca!
La ricetta è qui.
Mi/vi chiedo: esiste merenda più simpatica?
Buon giovedì a Tutti!
xoxo

7 pensieri su “La vita ultimamente: i brownies di Francesca

  1. Vita parallela

    “Sì, sono un’intollerante.
    Non sopporto i pregiudizi, l’ipocrisia, Barbara D’Urso,
    il freddo, lavare le padelle, smacchiare i vestiti, alzarmi presto la mattina
    e, ahimè, il lievito e il lattosio.”

    Praticamente il copia incolla del mio pensiero!!! uguale uguale!!!

    Replica
  2. Jackie

    Se avessi un forno funzionante sarei già all’opera per fare quei brownies, ma siccome il forno ha dato forfair da tempo immemore attenderò domani per andare a rifocillarmi con i muffins appena fatti da “prima della pioggia” (un posticino giù a Bologna che si chiama così) :-)

    Buon giovedi a te! :-)

    Replica
  3. Giorgia

    Ma con un paio di scarpe così i brutti pensieri devono per forza fuggire zoppicanti e vinti! I brownies di Francesca li avevo addocchiati e sono in programma per questo fine settimana, però prima, a pensarci bene dovrei proprio procurarmi una bella alzatina come la tua! Se hai bisogno di ulteriori fogli bianchi e fiori colorati fai un fischio….

    Replica
  4. LaFranci

    No, vabbe’, ma io ti amo!Grazie, davvero… ora vorrei solo cantare con te e riuscire a scacciare insieme quel pensiero negativo… sì, lo so, con la bocca piena non è facile, ma ce la faremo!LOVE*LAUGH*EAT* sempre

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *