8 aprile 2016

Il mio nome era Montag – ZANZA UN LIBRO

Il mio nome era Montag | Zelda was a writerIl mio nome era Montag | Zelda was a writerFahrenheit 451 | Zelda was a writerIl mio nome era Montag | Zelda was a writerCose non noiose per essere superfelici | Zelda was a writerIl mio nome era Montag | Zelda was a writer

Buon fine settimana a tutti!
Camilla
Zelda was a writer

(ph. credits Fahrenheit 451: filmlibro – la foto della mano sul libro riporta a questo post)
Per informazioni su ZANZA UN LIBRO: qui. Per leggere il primo appuntamento delle recensioni da San Vittore: qui.

7 aprile 2016

Instalovers // Aprile 2016

Instalovers | Zelda was a writerBuongiorno a tutti!
La vita degli ultimi mesi mi sta coinvolgendo talmente tanto da impedirmi di tornare qui con la frequenza che amerei mantenere. Un appuntamento a cui, però, non riesco mai a rinunciare è quello mensile degli INSTALOVERS.

Questo mese ho operato una selezione che premia la creatività.
Con l’arrivo della luce e di un clima tutto sommato più dolce, sono stata letteralmente coinvolta da un’ondata di energia tracimante e colorata. Mi soffermo davanti alle generose siepi fiorate del mio giardino, mi vesto con una ritrovata allegria, sogno rivoluzioni e progetti nuovi per la mia cartoleria.

Un’altra gioia del periodo è la contemplazione della bravura altrui.
Lo dico spesso, da queste parti: la bravura degli altri mi ispira enormemente e mi rilassa. Lo sapete perché? Perché dietro ogni grande progetto creativo, a prescindere dai risultati, esiste un tempo di ricerca espanso, tanto duro lavoro e infiniti tentativi, non sempre vincenti. Un tempo sospeso e silenzioso che, vi confesso, sto cercando di ritagliare anche per la mia vita, creativa e non.

Mi sembra che, al di là della loro evidente bravura, questi nostri quattro ospiti siano esempi di come una grande passione unita a tanta tenacia producano miracoli di eleganza e fantasia.
Ho parlato davvero troppo, eccoli qui, tutti per voi!
Instalovers aprile 2016 | Zelda was a writerInstalovers di aprile | Zelda was a writerAbigal Halpin è genio puro. Vive nel Maine, ama il caffè forte e le passeggiate nei boschi (qui potete saperne di più).

La sua instancabile opera creativa parte dall’acquerello ma, incontenibile come tutte le grandi passioni, spazia verso altre espressioni e materie, tanto da contemplare anche il ricamo e il collage.
In una parola? Eterea!
Instalovers aprile 2016 | Zelda was a writer
Instalovers aprile 2016 | Zelda was a writerHappy Red Fish – al secolo Hagar Vardimon – ha fatto della passione per i “confetti” – come gli Americani chiamano i coriandoli – la sua firma creativa. Ma sostenere che siano solo questi colorati tasselli sferici – che esplodono impazziti dai contesti più diversi – a caratterizzare la sua arte, sarebbe minimizzare non poco, non rendendo affatto giustizia a un lavoro variegato e davvero notevole.

Il suo lavoro sulla carta per me è di grandissima levatura. Lo amo e lo ammiro a bocca aperta, con lo stesso stupore dei bambini. In fantasioso movimento, significante, è un grandioso omaggio alla carta, in tutte le sue grammature e impasti. 
Da seguire e ringraziare.
Instalovers aprile 2016 | Zelda was a writerInstalovers aprile 2016 | Zelda was a writer
Manon De Jong, su instagram Monann_Illustration, è la terza dei nostri Instalovers, anche lei come Hagar attiva ad Amsterdam.

I suoi lavori sono la sintesi perfetta di dettagli poetici e rigore grafico.
Colore pieno e un senso perfetto della composizione che ti spinge ad ammirarli senza soluzione di continuità!
Consigliatissimo il suo eshop.
Instalovers aprile 2016 | Zelda was a writer
Instalovers aprile 2016 | Zelda was a writerFinisco con un progetto dedicato ai libri: AMMO Books – American Modern Books – una casa editrice di stanza a Los Angeles e New York che pubblica libri di una bellezza iconografica assoluta.

Instagram è stato il viatico per conoscere il progetto e così, se volete approfondire, vi consiglio di spostarvi sul loro sito, capace di regalare la visione (e la vendita delle copie) di opere colorate per adulti e bambini, edizioni limitate e pure esemplari vintage di una bellezza assoluta. 

Guardate, per esempio, questa delizia di McCain e Alcorn: la sua uscita è prevista per maggio!!!
Che ne dite, non sono quattro profili irresistibili?
Che sia una buona giornata per tutti voi,
Camilla
Zelda was a writer

4 aprile 2016

Calendario 2016 // Aprile + Maggio

Calendario 2016 | Zelda was a writerEccoci arrivati in aprile! Chiedo scusa per il ritardo con cui condivido il mese corrente del calendario che ho creato per voi! Tenterò di farmi perdonare inserendo anche il mese di maggio. Spero ne sarete contenti!

La storia dei nostri Due nel 2016 continua.
Un profilo definisce l’orizzonte che si staglia sulle silenziose contemplazioni di questi due sconosciuti, due sconosciuti simili a tanti altri. E le parole, che continuano a sussurrarsi, contribuiscono a renderli consci della loro specialità.
Non smetterebbero mai di parlare, questi Due. Di dirsi segreti, di ipotizzare analisi azzardate sulla vita. Si sentono forti, insieme. Si sentono i migliori esseri sulla faccia della Terra.

Che ne sarà di questi personaggi, una volta finito il nostro anno? Continueranno a vivere oltre le pagine del calendario o si esauriranno con il brindisi del 31 dicembre?
Benché sia stata io ho raccontarli, non ho risposte in merito… Non ci resta che attendere!

Che sia un buon mese, questo. Che vi conduca verso mete che non ritenevate possibili. Che vi regali la gioia dei risultati e l’entusiasmo degli inizi.
Calendario 2016 | Zelda was a writer
Calendario 2016 | Zelda was a writerVi prego di rispettare il mio lavoro, di non modificarlo e, se vi va, di condividerlo con questo hashtag: #calendarioZelda2016 (in tal modo, potrò vederlo immerso nei vostri giorni e sarà un bellissimo regalo per i miei!).

Buona settimana
Camilla
Zelda was a writer

Scaricate qui in alta: risoluzione: aprile 2016 – maggio 2016
I mesi precedenti: gennaio – febbraio – marzo.

1 aprile 2016

Bookeaterclub: aprile 2016

Bookeaterclub 2015 banner | Zelda was a writerBookeaterclub di aprile | Zelda was a writerBuongiorno a tutti!
Prima di qualunque parola su quello che è stato, ecco il libro del prossimo Bookeaterclub: Nessuno scompare davvero di Catherine Lacey (Sur).
Ci vediamo giovedì 21 aprile alle 19, nel nostro mitico salotto di Rizzoli Galleria (facebooktwitter). Con noi sempre Zanza un Libro e Heineken (facebookinstagramtwitter) con le sue Heineken®Mini.

E ora la parola ad Alessia e al suo punto di vista sul nostro incontro di marzo, espresso poche ore dopo sulla pagina facebook del Bookeaterclub. Non vi sembra dica tutto in fatto di entusiasmo e presenza?Bookeaterclub di aprile | Zelda was a writer

È stato così, è stato come dice Alessia: una serata leggiadra e al contempo densa, un tripudio di emozioni e di confronto. Un inesauribile scambio, la sensazione di essere nelle pagine, di guardarle da una prospettiva sempre nuova, di supportare un progetto che fa della lettura il perno della riabilitazione sociale.

Nonostante fossimo vicinissimi alle vacanze di Pasqua, nonostante il libro – I Capelli di Harold Roux di Thomas Williams (Fazi) – fosse tutt’altro che una passeggiata e molti fossero critici, è stato bellissimo. Testimonianza, questa, dell’energia tracimante del nostro gruppo e di come, soprattutto nel confronto e nel “non essere d’accordo”, possano nascere miracoli del pensiero.

Ve l’ho detto che vi adoro, vero? Credo non sia facile capire il nostro legame senza esserci dentro, senza viverlo ogni mese, con i suoi pensieri, le sue confessioni, i suoi spunti grandiosi.
Grazie sempre, per essere così luminosi e tenaci, grazie per continuare a crederci e per sentirvi tanto coinvolti.

Ora lascio parlare le foto della nostra preziosa Rossana Gambardella!
Bookeaterclub di aprile | Zelda was a writerBookeaterclub di aprile | Zelda was a writerBookeaterclub di aprile | Zelda was a writerBookeaterclub di aprile | Zelda was a writerBookeaterclub di aprile | Zelda was a writer
Bookeaterclub di aprile | Zelda was a writerBookeaterclub di aprile | Zelda was a writerBookeaterclub di aprile | Zelda was a writerBookeaterclub di aprile | Zelda was a writerBookeaterclub di aprile | Zelda was a writerBookeaterclub di aprile | Zelda was a writerBookeaterclub di aprile | Zelda was a writerBookeaterclub di aprile | Zelda was a writerPrima di lasciarvi, vorrei ringraziare le nostre due nuove ospiti SEDICENNI. Per non aver dato alcun segno di cedimento – o, forse, per aver dissimulato l’insofferenza con grandissimo stile.

Ci vediamo il 21 aprile in Rizzoli Galleria!
Bacibellissimi,
Camilla

17 marzo 2016

Toi et moi: l’amore non conosce regole

Toi et Moi | Zelda was a writerIl potere più grande dell’Amore è quello di essere al contempo un sentimento tra i più discussi e anelati dagli uomini ma anche lo stato di grazia più unico e irriproducibile per chiunque abbia la grande fortuna di provarlo.

L’Amore è un fatto assolutamente personale, dunque, una strana miscela di chimica e d’imperscrutabile che riesce a creare un miracolo sempre nuovo: unire due metà assolutamente imperfette e a incastrarle in modi fantasiosi, teneri, spassosi.

Ritengo che il fatto più rincuorante dell’intera faccenda risieda nel rendersi conto di come non esistano regole certe, di quanto siano ininfluenti i fisici da sballo, le menti da scienziati, le case da urlo o i vestiti all’ultima moda. In alcuni casi, non serve neanche che si sia in due o che l’altro sia per forza un umano. In altri, non ci vuole neanche tanto impegno: passa la Vita e ha un buon profumo e il resto lo decide il Destino.

L’Amore è quello che, in totale autonomia, decidiamo nutrirà la nostra esistenza, quello per cui siamo disposti a lottare, a credere, a investire. Di qualunque forma, provenienza o genere esso sia.
toietmoi-1
toietmoi-2A questo proposito, vi consiglio un libretto affascinante e poetico, si chiama Toi et Moi, scritto e illustrato da Aurelia Alcaïs per Corraini. Il sito della sua autrice lo trovate qui.

L’ho comprato l’estate scorsa, da Al Forte da Pippi, e me ne sono letteralmente innamorata. Talmente tanto che io e lui potremmo comparire nell’elenco di amori che il libro passa in rassegna. Amori tutti diversi eppure essenziali. Legati alle fatalità dell’esistenza, spesso pratici, buffi, granitici.

Era da tempo immemore che ve ne volevo parlare e poi, come troppo spesso accade, il tempo è passato, vedendomi rimandare di continuo.
toietmoi-3
Questa pubblicazione, bella e intelligente, ha il valore aggiunto della semplicità.

Dice poco, il giusto, e poi mostra. Mostra la bellezza degli incastri impossibili, suggellati solo dalla volontà dell’esserci, del provare, del percorrere fianco a fianco alcune tangenziali della vita.
toietmoi-4toietmoi-5Toi et Moi ci regala tantissimi volti e altrettante storie, tutti declinati in tre lingue: l’italiano, il francese e l’inglese. A dimostrazione di quanto non esistano differenze sostanziali nel nostro bisogno eterno di completamento e di batticuore.

Ci parla della differenza come di un bellissimo regalo della vita, spingendoci a dare gli spazi giusti alla nostra libertà, al nostro bisogno di amare l’Amore come vogliamo. Senza che limiti o che faccia male a nessuno, senza che limiti o che ferisca noi stessi.
toietmoi-6
toietmoi-7toietmoi-8Quest’anno, più dei precedenti, continuo a scrivere con trasporto di quanto sia bello amare senza regole indotte. Di quanto, in fondo, il senso più profondo della nostra vita risieda nel condividere e nell’includere, nell’esprimersi e nell’ascoltare, nell’amare e nel tentare.

Continuo a pensare che il più grande spreco di questa esistenza sia quello che ci vede timorosi e pieni di sospetto verso quello che non conosciamo. Bendati e impauriti, lontano da tutto quello che forse avrebbe finalmente parlato le nostre parole, forse avrebbee sussurrato le melodie del nostro cuore.

Questo libro, con colore e ironia, ci dice proprio di non avere paura e di accettare la meravigliosa imperfezione dell’incastro, liberandoci finalmente dalla noiosa eventualità di essere uguali a tutti.

Io mi fido ciecamente di chi ama e pure dei signori Corraini (la cui foto svetta sul mio frigorifero) perché, allora, non decidere di lasciarsi andare alla Bellezza delle cose nuove, improvvise e senza limiti?
toietmoi-9 toietmoi-10 toietmoi-11
Che sia un buon pomeriggio per tutti voi!
Camilla
Zelda was a writer
toietmoi-12