19 Aprile 2011

IsaFrosty giveaway: il magico perché di ogni mia salita

Camilla - Zelda was a writer

People I like

Amici bellissimi, oggi mi sono alzata con le galline perché nel ristretto arco degli ultimi tre giorni sono capitate – e capiteranno – cose pazzesche, che meritano tutta la mia attenzione e presenza. Poi c’è il lavoro, la commercialista e la lunga lista di cose da fare che campeggia sulla scrivania, pronta a ricordarmi che devo essere pratica e veloce!

Primo impegno della giornata: VOI.
Un non impegno, dunque. O meglio: un impegno felice. Siete un incontro quotidiano a cui tengo tantissimo, oggi più che mai speciale, visto che è coronato da un vero sogno: la presenza di IsaFrosty.

Isa mi ha scritto qualche tempo fa, voleva sapere se poteva partecipare in qualche modo alle cose di Zelda. Si è presentata in un modo semplice e diretto, lasciandomi il link delle sue creazioni. Sono andata a curiosare e lo stupore si è impossessato della mia piccola persona! Adoro le persone come Isa: dirette verso un sogno costruito con coraggio e determinazione. Curiose e alla ricerca di nuove energie e incontri. Alcune volte ho il sospetto che il risultato bello di certe creazioni derivi dalla bellezza delle mani che lo producono. E, se è vero che un po’ sono maghetta, sento che l’incontro con Isa avrà un valore interessante, di scambio e creatività, pronto a svilupparsi in un futuro prossimo e colorato.

Grazie a IsaFrosty sta per partire il nostro giveaway di aprile!!

Come sapete (ne parlavo qui), Clelia ed io abbiamo recentemente lavorato all’inno del Girodonne.
Ne è nata NE HO ANCORA, una canzone tutta dedicata a Marina Romoli e al suo bellissimo modo di prendere a morsi la Vita, gustandola con coraggio, sentendosi sempre proiettata verso la meta. Viva e bellissima.
NE HO ANCORA dice questo: nonostante l’evidenza mi dica che la meta è ancora lontana, io corro. Corro per me stessa e per il gruppo. Corro finché avrò forza e vita. Perché il senso del mio scatto è lo scatto stesso, il rincuorante incontro con il mio desiderio di farcela.
Ho raccontato questa cosa a Isa e lei mi ha detto che nella sua produzione compariva nientemeno che la COLLANA BICICLETTA!!Non vi sembra pazzesco?!
Premesso che la collana BICICLETTA la indosso tutti i giorni, da quando mi è stata inviata, e che sarà un trauma separarmene… devo farvi sapere che è tutta per voi! O meglio, per un fortunato che verrà estratto da random.org.

COME FARE PER PARTECIPARE? SEMPLICISSIMO!

1. diffondete la notizia del giveaway tra i vostri amici.
Non risparmiatevi!
Facciamo in modo che i nostri potentissimi gradi di separazione
facciano giungere le creazioni di IsaFrosty in capo al mondo!

2. lasciate un commento che racconti di uno tra i magnifici motivi delle vostre salite quotidiane.
Cosa vi rende combattivi e infaticabili? Cosa regala un senso alla vostra fatica?
Potete raccontare di un sogno, del pensiero di una persona,
dello sguardo del vostro cagnolino o della speranza che qualcuno nutre per voi.
Mi raccomando! Super-fantasia e impegno.
E’ vero che tutto verrà sorteggiato da un meccanismo incolore e insapore,
ma cerchiamo di rendere questa esperienza un modo per conoscerci!

SCADENZA DEL GIVEAWAY: 2 MAGGIO

Buonissimo martedì, Amici belli!
xoxo

65 pensieri su “IsaFrosty giveaway: il magico perché di ogni mia salita

  1. paola

    Le mie salite sono sicuramente tutte le capriole che faccio ogni giorno per riuscire ad avere tempo per la danza, la amo ma non mi permette di vivere di quello quindi, le mie 3 ore quotidiane di prove per lo spettacolo devo limarle e cercarle, quindi la mia giornata e una corsa per poter danzare.

    Replica
  2. verdiana

    ciao la collana è bellissima!!!
    mi rende combattiva e infaticabile l’idea di raggiungere il mio obietttivo, il mio sogno, adoro la grafica pubblicitaria e il web design, e combatterò per realizzare il mio sogno,essere la prima nel mio campo, nella mia città.

    email:verpaco18w@hotmail.it

    Replica
  3. Ilaria

    La collana è stupendaaaaa!!!!
    La mia salita quotidiana??arrivare in orario a lavoro ogni mattina…sono lentissima e per poter uscire alle 8.10 mi sveglio alle 6.30 e sono “puntualmente” in ritardo ogni giorno! Arrivo correndo col fiatone e il cuore in gola….

    Replica
  4. Luisa

    Ciao, partecipo e condivido il giveaway su facebook dove la mia mail è valzy87@yahoo.it
    Cosa mi rende forte e combattiva? La consapevolezza di essere unica, come ogni persona nel suo essere. Questo mi fa capire che qualsiasi persona tenti di cambiarmi non ci riuscirà mai. :D

    Replica
  5. pa

    ciao cara! partecipo di sicuro!
    pubblicherò la notizia sia sul mio blog che su FB, lo faccio fra poco. prima però eccomi con il commento.
    Le mie salite quotidiane?
    Per far sì che la giornata sia fruttuosa e degna di essere vissuta.
    Per cercare di non far impallare il mio mac, di non bruciare nessun trasformatore, di non arricciare troppi fogli A3 nella stampante e non incastrare in maniera troppo violenta i miei peluche nello scanner. Per non rovesciare il vino rosso a tavola e non ungere di olio gli impaginati che devo consegnare.
    Per riempire il mio grande amore di sorrisi larghi così e di risate.
    Per rendere ogni giorno i miei genitori fieri di me.
    Per divertirmi.
    Per riuscire a postare qualcosa di decente sul blog.
    Per trasmettere un pensiero gentile agli amici, vicini, lontani, virtuali e non.
    Per sentirmi viva.

    Replica
  6. FrancescaT

    Combattiva…a volte è dura! quello che mi da forza è sapere che dopo una lunga giornata faticosa, o una settimana intensa posso sempre tornare tra le braccia del mio amore!

    Replica
  7. Chiara :)

    Ciao!
    Le mie salite quotidiane sono davvero faticose, soprattutto negli ultimi tempi… ma quando trovo intorno a me la famiglia, l’amore e quel batuffolo di pelo che è la mia cucciola allora combatto e cerco di dare il meglio, per me e per loro :)
    Ti aspetto nel mio blog!

    Replica
  8. Anita Consoli

    Salve! partecipo e condivido questo fantastico giveaway sul mio profilo Fb (Anita Consoli)
    http://www.facebook.com/profile.php?id=1602006263
    La mia salita quotidiana? senz’altro lo studio. Per me studiare è un’impresa che mi rende combattiva perchè desidero sempre migliorarmi, perfezionarmi. Ovviamente questo impeno richiede serietà e dedizione, anche se mi procura fatica perchè spesso le materie che affronto in vari periodi dell’anno variano in difficoltà. A rincuorarmi e a sostenermi trovo sempre in prima linea il mio ragazzo che io amo e senza il quale mi abbatterei per ogni cosa e la mia famiglia (nonni compresi) i quali riescono a far sì che io ritrovi la fiducia in me stessa. Senza tutte queste persone a cui aggiungerei anche gli amici e la mia dolce coniglietta, la mia vita sarebbe una salita tortuosa e dissestata, ma grazie a loro è diventata un percorso lineare e quasi privo di ostacoli ^^ Complimenti ancora per la splendida iniziativa…La collana è davvero stupenda! ^^
    Anita Consoli
    any.princess91@hotmail.it

    Replica
  9. Florinda

    Ciao! Bellissima iniziativa! ^_^
    Per me le salite quotidiane sono quelle di combattere le cattiverie subdole e infide della gente, anke di quelle persone ke credi amiche. Camminare sempre a testa alta, con dignità e orgoglio è una sfida ke ogni giorno mi impongo nella mia vita.
    e-mail floryfrancy@inwind.it

    Replica
  10. patrizia

    Bellissima la collana!!!
    Ciò che mi rende insormontabile è voler raggiungere i miei obiettivi, mi piace tanto viaggiare e questo mi fa sentire piena di vita, mi sento un esplosione dentro, vedere posti nuovi, conoscere gente nuova, vedere culture diverse, è una cosa meravigliosa, e il mio obiettivo è quello di far divenire il mio hobby un lavoro, questa è una dura salita, e spero davvero con fatica di riuscire a farcela, ma sono positiva!

    Replica
  11. nicoletta

    Bella collana, davvero magnifica!
    Le mie salite nella vita sono quelle di riuscire a raggiungere i miei sogni, le mie ambizioni, sono le salite più dure e faticose, però sono quelle che ti danno più soddisfazione perchè le cose facili non mi piacciono, non c’è gusto…

    Replica
  12. giuseppe

    vedere il sonno delle mie bimbe
    essere a guardia dei loro sogni
    “mettere da parte i miei perchè”
    e lottare ogni giorno…silenziosamente…
    per il futuro…per il presente…

    Replica
  13. samantha tedesco

    La mia salita più grande è cominciata due mesi fa, quando con la casa pronta, la mia azienda è stata venduta ad un imprenditore senza scrupoli che ha pensato bene di far a meno di tutti i precari come me. Ho mandato CV tutti i giorni attendendo una risposta. Ed una è arrivata. E oggi sono qui a dire che la mia salita si è conclusa con l’ottenimento di un nuovo posto di lavoro. Spero di vedere finalmente una discesa e un pò di luce, finalmente.
    samantha.tedesco@gmail.com
    Ah, adoro Isa, ho già acquistato una sua creazione tempo fa :))

    Replica
  14. Antonia Serio

    Adoro il tuo modo di scrivere e adoro la collana :D
    Spero di essere contattata sulla mail in caso di vittoria!
    Comunque..ciò che mi rende forte, speranzosa, capace di superare qualsiasi ostacolo o giornata negativa è sicuramente il pensiero di un futuro radioso: ambisco a diventare una fashion designer con la D maiuscola, sogno una carriera che non sia come quella dei film, MEGLIO! E spero con tutto il cuore di farcela! E’da quando avevo circa 7 anni che immagino questo periodo della mia vita! E poi, se possibile, vorrei condividere la mia felicità e il mio benessere con una persona come si deve..spero sia la stessa che ha reso me felice in questi due anni e che continua a farlo..e se non sarà possibile (gli amori adolescenziali purtroppo non durano moltissimo!) vorrei avere accanto un uomo identico a lui! Ora smetto di ridicolizzarmi con questi castelli per aria e ti lascio il mio indirizzo email:

    haiundisperatobisognodichanel@hotmail.it

    Un bacio

    Replica
  15. eleonora

    le mie salite quotidiane riguardano soprattutto l’università che mi impegna davvero molto fra lezioni laboratori e tirocinio il tutto per ottenere una laurea che non mi darà un lavoro certo anzi il contrario. ma quando hai una passione, che nel mio caso è l’insegnamento, fai di tutto per riuscire affronti una salita per volta e ci provi sperando di vedere un bel panorama una volta finita la salita.

    grazie un bacio ele

    Replica
  16. Giusy

    eccoci…essendo ancora studentessa devo ancora fare molta strada e affrontare e superare molte salite..ora come ora lo sforzo consiste nell’alzarsi ogni mattina alle 7.00 e affrontare un giornata che comprende studio ,litigi con i genitori..e problemi sentimentali vari…la collana è bellissima

    Replica
  17. Iolanda

    partecipo e condivido su fb:
    http://www.facebook.com/iolanda.pompilio
    la mia mail è: jolepoison@hotmail.it

    al momento sono totalmente crollata eh eh eh, quindi piano piano sto cercando di risalire a galla, cerco di dimenticare, di ammortizzare, di lasciar correre tutto quello che può rallentare la salita, certo è tutto molto metaforico, fisicamente non è che sono ruzzolata come una sbadata, ma emozionalmente sono definitivamente down, quindi in risalita.ci vuole tempo, amici fidati e soprattutto tagliare i ponti con chi ha causato la “caduta” :)

    Replica
  18. Giuls

    le mie salite..eheh..proprio in questo periodo…
    voglio raggiungere i miei sogni perchè credo di meritarmelo, perchè ce la metto tutta nelle cose che faccio perchè amo i miei impegni in fondo in fondo…
    e lo faccio per la mia famiglia e per il ragazzo che amo.

    Replica
  19. Linda

    Ciao bellissima la collana…comunque ho sempre lottato nella vita…non ho mai potuto se non per pochissimo tempo ammirare il mondo che mi circonda…dei difficili momenti di salute per mia madre,per me,e i miei nonni.. Ho sempre dovuto combattere e mai godermi i miei anni,guardavo i miei coetanei con ”invidia” spesierati e felici mentre io dovevo sempre cercare d andare avanti..la vita va goduta i momenti difficili sono tanti e anche troppo.Spesso ci troviamo davanti a difficoltà che per noi sembrano insormontabili,respirate e andate avanti..finchè è risolvibile tutto può andare bene…

    Replica
  20. diana

    Combattiva in primis per me stessa,per l’orgoglio del mio ragazzo e della mia famiglia.E in secundis perchè se raggiungi il tuo obbiettivo,vedere gli altri che si inventano di tutto e di piu a causa dell’invidia,ma alla fine si zittiscono da soli…bè,diciamolo…non ha prezzo;)

    Replica
  21. Lisa

    Ciao! La collana è splendida! La adoro!!
    La mia Salita quotidiana??? Correre per la salita davanti casa mia per cercare di non perdere il pullman per andare a scuola! ahahaha cmq dai a parte gli scherzi, sicuramente una cosa che mi da forza e che è sicuramente una gran bella salita, una sfida, è quella che nonostante tutto riesco a trovare sempre tempo per dedicarmi alla mia amata ginnastica ritmica. La adoro, la faccio da quando avevo 4 anni, solo che a volte ho la giornata talmente piena che mi rendo conto che non ce la faccio. Ma poi alla fine mi sento fieri perchè riesco sempre a trovare tempo per questo bellissimo sport che ormai ha caretterizzato tutta la mia vita :)

    Replica
  22. valentina

    partecipo! bellissimo blog e giveaway! ho condiviso!

    la mia salita quotidiana più ardua è alzarmi la mattina dal letto per andare a studiare.. il tepore delle coperte non lo abbandonerei mai!

    Replica
  23. martina camporelli

    Le salite sono dure, ma quando si arriva in cima ci si sente così gratificate… Ed ogni volta c’è una sfida nuova! :)

    Replica
  24. Enrico Vaccaro

    Camilla, ciao ti seguo da un po e devo dire che hai uno stile inconfondibile e unico, mi piace davvero!

    Sono il direttore di StopModel Magazine, non appena esce il tuo libro faccelo sapere in modo da parlarne all’interno della nostra rubrica “Starbooks”.

    Comunque partecipo anche io al giveaway quindi:

    Ogni volta che penso di non riuscire a fare qualcosa mi chiedo perché la sto facendo. Quando una cosa è particolarmente difficile bisogna chiederselo. Allora se trovo una risposta alla mia domanda, e spesso avviene, continuo a fare quella cosa, difficile che sia, fin quando non ci riesco. Penso solo al sollievo che mi avrà portato subito dopo. Amo la moda, mi piace scrivere, lo faccio da molto tempo, continuo a combattere contro le forze avverse che qualche volta cercano di mettermi i bastoni tra le ruote, ma con tenacia riuscirò ad ottenere quel che voglio. Non bisogna vivere di pigrizia, altrimenti non ottieni nulla.

    Replica
  25. Laura Ciraolo

    Mi rende combattiva il mio sogno,ogni giorno sempre di più,diventare una psicologa :)
    manca poco alla mia laurea..!!
    Sono una ragazza dalla vita frenetica,mi piace correre nelle mie giornate e non avere tempo per grattarmi la testa..mi fa sentire realizzata e piena di vita!Tutti mi descrivono un pò fuori le righe,forse x il mio modo di truccarmi e vestirmi un pò eccentrica :P..
    Vivo sola ormai da quasi 5 anni..la mia compagnia di vita è Martina,una coniglietta tutta grigia e il musetto bianco <3
    Sembra strano o improbabile ma io la amo come fosse mia figlia!

    Replica
  26. Rita

    ciao partecipo volentieri e diffonderò la notizia :)
    quello che mi fa andare avanti è il fatto che mi han concesso una vita, ed io cerco di viverla fino in fondo senza sprecare neanche un attimo e senza mai tirarmi indietro dinanzi agli ostacoli.

    Replica
  27. Lucy Drills

    La mia salita è la vita stessa, farò 20 anni il prossimo 3 Maggio, ho una marea di sogni e altrettante paure, non so chi sarò domani, ma so cosa vorrei essere… io voglio scrivere.
    Il mio amore per la scrittura è nato come nascono le cose migliori, per caso; non saprei nemmeno citare un momento preciso in cui ho capito che la penna è la mia vita; lo so e basta, ho tanto da dire, ho voglia di dirlo e il modo in cui mi riescie meglio è nero su bianco.
    Tornando alla mia salita, nn so dove mi porterà, ma procede, con qualche intoppo, con false speranze e con un sogno nel cassetto: quallo di diventare giornalista appunto.
    Credo che non ci è dato sapere cosa troveremo in cima, questo forse è anche il bello, il brivido di andare incontro a qualcosa che non conosciamo, ma che ci attira terribilmente: la vita stessa, dunque non mi resta che augurare a tutte “buona salita” e sprare di vincere quella fantastica collana, visto che l’estrazione sarà il giorno prima del mio compleanno ;)

    Replica
  28. francesca cologgi

    E’ la vita stessa a rendermi combattiva con le sue sorprese dolci ma spesso amare… e spero che ora mi arrivi un dolce bacio dalla fortuna :)

    Replica
  29. DelleVolte

    Eccomi.
    Salvare il coraggio. Non l’averne ma salvarlo. Salvare il coraggio che occorre per non cadere, per non arrendersi al vento ghiacciato che ti spacca la faccia ogni mattino al risveglio. Salvare il coraggio per saperlo riconoscere: in un sorriso onesto, nelle malinconie Vere, nella presenza costante, in una stretta di mano. Salvarlo dalla sfacciataggine delle barricate, di certe saggezze da baraccone, di troppa mestizia nel sentire. Ecco. Questo è il mio salire, la mia deliziosa fatica.

    Replica
  30. Alelely

    La salita che sto affrontando in questo momento è l’ultimo anno di superiori…
    ci sono momenti in cui vorrei mollare tutto perchè sento di non farcela, ma il sostegno dei miei genitori, degli amici e, soprattutto, del mio ragazzo, mi aiuta ad andare avanti e spero di superare l’ostacolo della maturità a testa alta!

    mail: Alelely@hotmail.it

    Replica
  31. V.

    Dunque..
    Per il punto 1 ho già sguinzagliato i miei migliori piccioni viaggiatori e fatto qualche telefonata di rito alla cabina sotto casa.
    Per il punto2: Salirei le cime più impervie per non tralasciare i dettagli. Per accorgermi sempre e per tempo delle piccole meraviglie che mi circondano.
    Per migliorare e accettare.
    Per rendere le giornate piacevoli e serene a coloro che hanno la disgrazia di gravitarmi intorno :)
    Per un buon caffè.
    E se vinco, oltre a festeggiare, ri-regalo la collana!!

    Replica
  32. *a

    Periodo di salite, questo. Pedalo come una matta, da dicembre, e di strada ne ho fatta tanta, pensando che la discesa, prima o poi, sarebbe arrivata. Sta cambiando il cielo sulla mia testa intenta a pedalare, stanno cinguettando i primi uccellini e passando le prime nuvolette bianche. E’ spuntato persino il venticello fresco e bello, quello delle mattine di primavera, ma niente. Della discesa neanche l’ombra.
    Chi mi aiuta in tutto questo? Non lo so neanche io. Forse solo la sensazione che non è ancora giunto il momento di mollare. Che tutto questo pedalare servirà, presto, soprattutto ad altro.
    A potermi fermare quando ne ho voglia. A poter dire BASTA quando sentirò che guardare il cielo e ascoltare il mio respiro è tutto ciò di cui ho bisogno.
    *a

    Replica
  33. chiara ciofolo

    ciao partecipo!
    secondo me la fatica che accomuna un pò tutti è andare avanti nonostante le brutte cose che accadono ogni giorno.Siamo tempestati di notizie tristi e meschine e quando ci fermiamo ad ascoltare tutti cadiamo in un baratro di tristezza,malinconia e pietà.Ma dobbiamo andare avanti,per tutte quelle persone importanti,vicine e lontane.Inostri genitori,i fidanzati,i mariti,i colleghi,gli amici,i vicini.Fortunatamente sono circondata da persone che mi vogliono bene e che mi rispettano e a loro voglio dire GRAZIE!

    Replica
  34. Stella Vittoria

    Partecipo al giveaway :)
    La mia salita quotidiana è superare le incomprensioni che si vengono immancabilmente a creare con le persone a cui tengo… La mia piccola fatica è magari rinunciare un po’ a me stessa, perchè continuino sempre la concordia e la felicità.
    ^-^

    Replica
  35. Federica

    Partecipo :)
    Ho linkato il give away sul mio Fb ( http://www.facebook.com/profile.php?id=100001409586909 nick Coactus Volui ) e sul mio blog ( qui: http://federicapergiveaway.blogspot.com/2011/04/blog-post.html ).
    Una salita faticosissima ma affrontata volentieri? Quella per raggiungere la facoltà, situata in altura, quasi in collina.
    E’ come un ricordare ogni giorno della fatica da affrontare prima di giungere al meritato compenso, al riposo, alla felicità.
    Baci!
    Federica

    Replica
  36. Justine

    Gli incontri di belle anime e la condivisione che ne è scaturita mi fanno salire la strada con l’entusiasmo giusto! In mezzo a mille cose brutte e lamentele scovo ogni giorno grazie a Zelda was a writer piccoli ma potenti sorrisi per affrontare le mie cose. Funky Mama Chiara e tutti quelli che gravitano attorno alle F.M. perchè in tanti, chiacchierando e ridendo, s’affronta meglio la salita!

    Replica
  37. Germana

    Corro ogni giorno e non mi spaventano le salite perchè ogni passo, ogni fatica, ogni slancio sono una profonda conquista. Perchè le lacrime non sono altro che il preludio al sorriso. E io amo sorridere, alla vita, all’amore, agli incontri!
    Evviva!

    Germana

    Replica
  38. miki

    Sapere nonostante tutto apprezzare il sorriso di uno sconosciuto sotto ad un cielo grigio, ascoltare le lamentele senza farmene appesantire, rimanere meravigliata anche quando la meraviglia quasi mi sconvolge, vedersi crescere forti e vivi, fare ridere le mie amiche, ascoltare la telefonata della mia mamma la sera, vedere il mio gatto corrermi in contro, sognare inquieti e fugaci arrivi in buie ed infinite notti solitarie, sapere ancora perdonare e credere che il giorno dopo sarà migliore, questo mio non perdermi e sapere vedere ancora le luci mi fa superare la salita ogni volta, la forza che sale forte dal fondo del cuore con un sussulto ogni qualvolta ce ne sia bisogno…noi siamo la forza per noi stessi ogni voltae ogni volta di più…

    Replica
  39. Marianna

    …sicuramente negli ultimi 22 mesi la fatica di tutte le salite quotidiane sparisce nelle braccia aperte di mio figlio al rientro a casa….nell’arco della mia esistenza invece quello che mi ha fatto superare sempre tutto è: la Bellezza della vita con le sue continue e innumerevoli sorprese(belle o brutte) è Lei mi fa addormentare con il cuore che sorride e mormora “Grazie”……al mondo, alle persone, agli incontri inaspettati(zelda.. le funkymamas)e soprattutto…a chi ha voluto che di tutto questo potessi farne parte anch’io

    Replica
  40. Giulia

    sicuramente qualche voto più alto rispetto agli altri nel libretto universitario regala senso alla mia fatica!
    bellissima collana!!!

    Replica
  41. Maspero Elisabetta

    Ciò che mi fa compiere la mia “salita quotidana” è la voglia di superare gli ostacoli, di cambiare continuamente e sorprendere le persone.
    La mia salita sono gli impegni di ogni giorno, a partire dalla scuola la mattina. Non sempre è facile pedalare in salita, ma sapere che sei riuscito bene in qualcosa ti ripaga di ogni sforzo.

    bettasupermito@hotmail.it

    Replica
  42. Carmela Giuffrida

    Di salite ne ho affrontate tante, non sono probabilmente ancora finite, e il mio “perché”, il “motore”, che mi spinge, mi conforta, mi aiuta, mi fa stringere i denti e non mollare mai è mia figlia, la mia principessa, il mio adorato scricciolo…niente mi gratifica più della gioia che leggo nei suoi occhi, dei suoi sorrisi, dei suoi teneri abbracci e dei suoi “grazie, mamma”, dei suoi sonni tranquilli, dei suoi sogni, dei suoi giochi, della sua serenità.
    Grazie, Zelda.

    Replica
  43. Ilaria

    La mia salita è per trovare l’angolazione migliore e le parole giuste. Faticoso, bello.
    Fino ai vent’anni ero appassionata di trekking. Ora in montagna ci vado meno, ma penso che dovrei riprendere ad affrontare anche fisicamente le salite.
    Servono buone scarpe, sempre.
    Baci.

    Replica
  44. Marta

    Sono sempre stata scarsa sulla resistenza, imbattibile negli scatti, ma scarsissima sui lunghi tratti. Responsabilità sì, ma per periodi limitati. Progetti sì, ma con l’opzione di cambiare idea, o di scendere dal treno in ogni momento.
    Poi un giorno ho rotto il fiato, e ho continuato a pedalare, un giorno, due, tre… e non mi è ancora venuta voglia di fermarmi (ovvio ogni tanto faccio sosta nel chiosco delle bibite!). E pedalo perché ho trovato chi condivide con me sogni e paturnie, utopie e chiacchiere, chi mi contrasta al momento giusto e incoraggia quando sto per mollare. Pedalo per Ale, per me, e per le splendide persone che ho incontrato lungo questa bellissima salita, e pedalo anche per Oliver, che mi ricorda ogni giorno che basta davvero poco per essere felici.
    Ho iniziato a pedalare in salita perché ho capito che ne vale la pena…

    Marta

    (grazie Zelda, di questo inaspettato sabato mattina in salita! :-))

    Replica
  45. marta

    Zelda, che domanda difficile!
    Rischierei di scriverti un romanzetto al volo talmente sono prolissa e incline all’autoanalisi homemeade se cancellare quello che scrivo non fosse una delle cose che mi riesce meglio! Per scrivere altro e poi altro e poi altro ancora.
    Ma a ben guardare forse è proprio questo che mi dà energia: mille idee al giorno, i progetti più improbabili, gli incontri, il caso, la fiducia che ogni giorno si può ricostruire tutto. E tutto diverso e migliore del giorno prima.
    Oggi grande ottimismo, sono su una bici che va in discesa yauuuuuuuuuuuuu…
    Grazie Zelda per avermi fatta fermare a pensare!

    Replica
  46. Daniela

    Mi tiene viva il bosco che devo dipingere nei prossimi giorni. Le canzoni di Tenco come soundtrack per un lavoro. La geografia che non esiste.
    Dire, Eccomi.
    Oggi sono arrivata con le mani e la pancia qui. Nel centro esatto del mio mondo.

    Replica
  47. caju

    affronto la salita con curiosità
    calzo bene gli occhiali, perchè non mi sfugga niente
    annuso
    alle volte, cerco anche di risparmiare fiato, consapevole che la vetta sarà assai lontana
    per me e per a. e la famiglia che stiamo cercando di costruire.

    Replica
  48. silvia

    Ciao!
    che bella la collana complimenti a chi l’ha creata e a chi l’ha messa in palio:)
    partecipo e condivido su fb: https://www.facebook.com/#!/profile.php?id=1284041707
    Partendo dal presupposto che la vita mi ha riservato poche salite, qualche falso piano e più di una discesa, mi reputo una persona fortunata sarà per questo che affronto i momenti in salita con la convinzione che si tratta di tappe della nostra vita che poi passeranno per lasciar spazio a momenti più sereni.
    silvia

    Replica
  49. alpina

    le mie salite sono fatte di rinunce, fatte di cibo non mangiato e di foto non scattate. la mie salite sono sopportabili perchè ho con cura coltivato i miei legami forti, quelli che mi spingono anche con un sorriso ad andare avanti, quando l’unica cosa che vorrei è tornare indietro,o fermarmi un pò.
    le mie salite sono fatte di tempo, quello che non mi concedo, quello che perdo e quello che vorrei dilatare per essere davvero io,autentica.
    un bacio cami :*

    Replica
  50. chiara

    Le mie salite….
    Liberarmi dalle seghe mentali e dai pensieri fastidiosi per godere fino in fondo ogni attimo che la vita mi regala.
    Gioire delle piccole cose e dei grandi sogni.
    Afferrare i miei desideri appieno ed in completezza.
    Educare una nuova vita.
    Entrare senza vergogna in un abito fasciante e rosso senza indossare un body contenitivo ed un tacco 75.
    Vincere questo premio……………….argh!

    Replica
  51. Isafrosty

    Mi sono incantata a leggere tutte le risposte….wow bello….la mia salita quotidiana si conclude ogni sera davanti alle mail quando faccio il resoconto della giornata, con il mio gattone ruffiano sulle gambe, leggendo mail da gente sparsa qui e li per il mondo che mi dice che ha ricevuto una mia creazione e nella migliori delle ipotesi mi manda anche qualche sua foto! Se solo potessimo pensare meno alla meta e. Goderci di più il percorso si starebbe tutti meglio!
    Un bacione Camilla
    Give away unico come te

    Replica
    1. Zelda was a writer Autore articolo

      cara Isa,
      il perché dei buoni risultati nasce quasi sempre dalla bellezza degli intenti. dal coraggio e dalla tenacia. dalla sicurezza di arrivare alle persone e dalla paura di non venire capiti.
      ecco perché le tue creazioni sono così amate! ecco perché sono molto più belle se indossate: tutta l’abnegazione che le ha create si muove meglio ai ritmi del cuore di chi le vive ;)
      sono tanto felice di averti conosciuta! e ti ringrazio prima di tutto per la tua generosità, per il tuo coraggio in salita e per questo bellissimo sprint che stai facendo. ci aiuta a sperare, a fare meglio!
      camilla

      Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.