25 gennaio 2013

52 weeks project: 4/52 – Equilibrismi

Camilla - Zelda was a writer

Photo diary

52 weeks project - coverBuon venerdì a Tutti e scusate il ritardo! Oggi è giorno di 52 weeks project!
A tale proposito, come procede il vostro?
Qui tutto bene: le lezioni arrivano! Innamorate, beffarde e talvolta ombrose.

La lezione 4/52 nasce da una conversazione con la mia amica Nina, è il caso di specificarlo: la maternità del pensiero è tutta sua! Qualche giorno fa parlavamo delle difficoltà di questi tempi (ma guarda, cose nuove…), della mancanza di un qualunque punto di riferimento (ok, eravamo in piena fase “pessimismo cosmico”). A un tratto la Nina se ne è uscita con questa frase:
Dai, l’equilibrio al giorno d’oggi è da pazzi!
E come sempre accade in questi casi, abbiamo iniziato a ridere di gusto.

52 weeks project 4-52 lezione

4-52 foto 620Eccola qui, la piccola presa di coscienza della settimana: siamo talmente abituati alla precarietà del nostro equilibrio che chiunque tenti l’impresa funambolica di pretendere ordine e punti di riferimento certi viene preso per pazzo.

4-52 -  52 weeks project Sarò un’inguaribile ottimista, ma questa cosa non dispiace fino in fondo.
Volendo banalizzare, una piccola porzione di questo immenso caos (si legga bene “volendo banalizzare – una piccola porzione”) ha rimesso in discussione alcune convinzioni polverose e meccaniche, regalando un maggiore spazio d’azione. Chi avrebbe lasciato le sue certezze quando erano in grado di garantire non dico la gioia ma almeno la stabilità?

Non è forse vero che sempre, di fronte al disordine, viene da tuffarsi in una nuova fantasiosa catalogazione? E poi… vi sentite di escludere che questa non sarà migliore di quelle precedenti?
Ok, troppe domande, sono confusa.
Che sia un magnifico settimana, i miei sorrisi più disordinati per voi!
xoxo

3 pensieri su “52 weeks project: 4/52 – Equilibrismi

  1. Federica C.

    ( non c’entra niente col post, lo so, ma )
    Zelda cara, oggi ho girovagato per il tuo blog in lungo ed in largo, soprattutto per quanto riguardava il curiosare tra i post dedicati ai libri. E mi sono chiesta: ma Camilla avrà mai fatto un post dedicato a quei libri che – secondo lei – dovrebbero essere letti? In quanto belli, romantici, in quanto ‘libri-schiaffo’ alle emozioni? ( immagino tu capisca di che genere di libri stia parlando.. )
    Non parlo di quei bei libri che tutti incontriamo nella vita di lettori, ma quelli che sarebbe un peccato non incontrare. Ecco: tu quali consiglieresti? Ci sono tanti autori e autrici che ti piacciono, lo si evince anche dai tag laterali ( Gina Lagorio, Elsa Morante, etc. ) A me piacerebbe tanto un post dedicato alle letture che sarebbe davvero un dispiacere non aver avuto modo di incontrare :) Un modesto suggerimento balenatomi in mente in questa domenica, nulla più.
    Un abbraccio!

    Replica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *