1 novembre 2017

Jimmy Liao e la storia di un inverno blu

Camilla - Zelda was a writer

Reviews

Incontri Disincontri | Zelda was a writer

Incontri Disincontri di Jimmy Liao (Terre di Mezzo – traduzione di Silvia Torchio) è un libro immenso.

A pensarci bene, tutti i libri di Jimmy Liao lo sono. Ne avevo consigliati due qui ma, per contingenze lontane dalla mia volontà, non ero mai riuscita a dedicare un intero post alla sua bravura, al suo tocco magico.
Oggi tenterò come posso di rimediare al terribile errore compiuto.

Nell’arte di questo prolifico autore taiwanese, tradotto e amato in tutto il mondo, convive felicemente un riuscitissimo paradosso: mentre il suo mondo iconografico è ridondante, ricco di dettagli, capace di rendere le più piccole sfumature di un volto, di un’intenzione, di una storia; la sua scrittura è ridotta all’osso, libera dagli orpelli, felice di dedicarsi a un solo periodo, di renderlo fertile e significante nella brevità, quasi fosse un haiku.

Si potrebbe dire che questo sia il modus operandi di buona parte di letteratura illustrata ma è solo l’esperienza di un libro di Liao tra le mani a farci capire come e quanto questa particolarità riesca a rendere detonante e magico lo sviluppo della storia.

Incontri Disincontri | Zelda was a writer

Un libro che mi spinge a consigliarvene un altro, non è bellissimo? Questa illustrazione mi ha fatto pensare a “di notte” di Mercedes Lauenstein (Voland). Notturno e magico, anche questo da mettere in lista!

Jimmy Liao è un mago dell’affabulazione.
Ci coinvolge senza tenerci stretti a sé, ci libera con fiducia in un mondo denso e spesso onirico, in cui i riferimenti del nostro inconscio ci chiamano a gran voce e niente che sia capovolto o lontano dai nostri rincuoranti pre-giudizi ci appare inopportuno o fastidioso.

In Incontri Disincontri siamo di fronte a una storia alla Sliding Doors. Ve lo ricordate quel film? Tutta la trama dipendeva da una scelta casuale, da un cambio di rotta nelle abitudini della sua protagonista. 

Anche in questo libro siamo in bilico sull’attimo, anche in questa storia ci rendiamo conto di quanto tutto quello che ci riguarda sia governabile fino a un certo punto e – nelle atmosfere blu di una città immersa nell’inverno più malinconico che si ricordi – tifiamo perché i nostri due protagonisti, Lei e Lui, decidano una buona volta di sovvertire i loro schemi mentali, cambino rotta, mandino al diavolo ogni loro più rincuorante e paludata consuetudine.
Incontri Disincontri | Zelda was a writerIncontri Disincontri | Zelda was a writer

Ce la faranno? Jimmy Liao è talmente libero, pieno di fiducia nei suoi lettori e rispettoso delle mille sfumature della nostra condizione di esseri umani che questo fatto non viene esplicitato.

Li vediamo conoscersi perché il Destino ha deciso per loro, li vediamo cambiare, innamorarsi dello stesso inverno che li faceva sentire disperatamente soli e straziati. Possiamo anche sentire il palpitare impazzito del loro cuore, intravedere gli sguardi allo specchio di sempre, quello che a un tratto li riflette magicamente migliori. Possiamo provare la pazza euforia del sentirsi parte integrante di un territorio sconfinato e sconosciuto, padroni finalmente della propria vita, dei propri desideri.

Sarà ancora il Destino a decidere di allontanare Lei e Lui.
E loro, ignari abitanti di due appartamenti attigui, si dilegueranno nella folla.
Avete presente l’espressione “perdersi in un bicchiere”? Capiterà anche a loro, saranno ottusamente persi in un dolore che non lascia spazio all’intraprendenza e all’azione.Incontri Disincontri | Zelda was a writerIncontri Disincontri | Zelda was a writer

Fermi e imbalsamati nelle fitte di un patimento che rivela tutta la loro incapacità di superare il limite, ripiomberanno a capofitto nel blu. Eccolo di nuovo, l’inverno triste: anche se le stagioni passano, sarà sempre lui a tener loro compagnia.Incontri Disincontri | Zelda was a writerIncontri Disincontri | Zelda was a writerIncontri Disincontri di Jimmy Liao è un libro sapiente e profondo. E se la cosa sorprende è perché, ahimè, non si è disposti a crederlo fino in fondo di un libro illustrato.

Nel suo scrigno – che, a dispetto di tutto questo blu, vi consiglio caldamente – troviamo l’improvviso invito a seguire la nostra vera natura selvaggia e rivoluzionaria, a rompere ogni schema che ci rasserena in superficie, a credere senza indugio che ogni giorno sia quello giusto per rivoltare la vita come un calzino.

Le sue pagine ci suggeriscono di accettare che il Destino non agisca per/contro di noi ma che ogni sua azione possa contribuire a cambiarci profondamente, a renderci nuovi, pronti per un nuovo capitolo, per una nuova avventura.
Forse malconci e svuotati ma nuovi e pronti a partire di nuovo.Incontri Disincontri | Zelda was a writer

Buona giornata a tutti,
Camilla
Zelda was a writer

2 pensieri su “Jimmy Liao e la storia di un inverno blu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *